PROGETTI IN CORSO
Ecuador San Nicolas

CONTESTO GENERALE ECUADOR:

 

L’Ecuador, piccolo stato affacciato sulla costa

NEWS
TANZANIA,16 aprile 2010

TANZANIA,16 aprile 2010

DOPO 30 ANNI, MIGLIAIA DI PROFUGHI BURUNDESI OTTENGONO CITTADINANZA

L'ultima firma necessaria per il riconoscimento della cittadinanza tanzaniana a 162.000 profughi del Burundi è stata ufficialmente posta ieri durante una cerimonia svoltasi a Kenswa, nella regione occidentale della Katumba, alla presenza dell'l'Alto Commissario Onu per i rifugiati Antonio Guterrez.



INTERNAZIONALE,1 marzo 2010

INTERNAZIONALE,1 marzo 2010

CONSIGLIO DIRITTI UMANI, SI APRE OGGI A GINEVRA SESSIONE ANNUALE

Si apre oggi al Palazzo delle nazioni di Ginevra (Svizzera) la principale sessione annuale del Consiglio per i diritti umani, organo dell'Onu composto da 47 paesi membri.



BURUNDI,1 marzo 2010

BURUNDI,1 marzo 2010

PRESIDENZIALI: PARTITI ANNUNCIANO CANDIDATURE

L'ex vicepresidente Alice Nzomukunda, ora all'opposizione, sarà candidata alle presidenziali del prossimo Giugno.



REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO,5 febbraio 2010

GRANDI LAGHI RELIGIOSI UNITI PER LA PACE

Un comitato di concertazione permanente e cooperazione rafforzata per risolvere il problema della ribellione ugandese dell'Esercito di liberazione del signore (Lra) è stato istituito dai capi religiosi e laici congolesi, centrafricani, ugandesi e sudanesi, riuniti a Kisangani (capoluogo della Provincia Orientale).



HAITI,5 febbraio 2010

HAITI,5 febbraio 2010

DOPO TERREMOTO: AIUTANDO I PIÙ PICCOLI, RIPARTENDO DALLE SCUOLE

La tragedia nella tragedia ad Haiti è rappresentata dai bambini. Bambini, rimasti orfani, che d'improvviso si trovano di fronte a un futuro incerto, bambini che hanno perso tutto, che non possono più andare in una scuola perché delle 8000 strutture presenti a Port-au-Prince prima del terremoto del 12 Gennaio ne è rimasto in piedi soltanto il 10% e non è nemmeno certo quanto di ciò che si è salvato sia in effetti agibile.



COSTA D'AVORIO,4 febbraio 2010

COSTA D'AVORIO,4 febbraio 2010

LISTE ELETTORALI CONTESTATE, PROTESTE E MOMENTI DI TENSIONE

Un numero imprecisato di persone sono state ferite, alcune gravemente, nell'intervento delle forze dell'ordine nella cittadina di Divo, 200 chilometri a nord ovest di Abidjan, dove migliaia di manifestanti hanno protestato davanti al tribunale locale che sta valutando la loro radiazione dai registri elettorali.



INTERNAZIONALE,4 febbraio 2010

INTERNAZIONALE, 4 febbraio 2010

IMMIGRAZIONE: CONSIGLIO D'EUROPA, "NON CHIAMATELI ILLEGALI"

"La criminalizzazione relativa all'ingresso e alla presenza di immigrati irregolari nei paesi europei contravviene ai principi stabiliti dalle norme di diritto internazionale": lo afferma il commissario per i diritti umani al Consiglio d'Europa Thomas Hammarberg in un documento presentato oggi a Bruxelles sulle ricadute, in termini di violazione dei diritti umani, delle politiche che criminalizzano l'immigrazione.




Progetto Burundi-Lorraine

cjk_011_400 PROGETTO BURUNDI-LORRAINE

 "Se non vuoi girare la testa dall'altra parte,se non vuoi restare a guardare,VIENI A SPORCARTI LE MANI IN BURUNDI,c'è un mondo di pace da costruire"

 

 L'Associazione Missionaria di San Bonifacio, e il Gruppo Terzoincomodo hanno lanciato il "Progetto Burundi 2008 - 2009", finalizzato a creare relazioni personali e ponti di solidarietà tra giovani (e non solo giovani) e i progetti di promozione umana in Burundi. In particolare con il Centre Jeunes Kamenge. gruppo_400

15 persone, dai 19 ai 68 anni, di San Bonifacio, Monteforte, Illasi, Verona, Tregnago, Santo Stefano, Colognola, Lonigo, suddivisi in due gruppi, sono stati a Bujumbura dal 15 al 31 luglio e dal 31 luglio al 15 agosto 2009. Per 15 giorni hanno fatto la vita del Centre Jeunes Kamenge, con migliaia di giovani Burundesi e altri giovani provenienti da vari Paesi europei. Hanno partecipato soprattutto ai campi di lavoro per la ricostruzione delle case, e a tutte le altre attività del Centre.

Il progetto di sostegno al Centre Jeunes Kamenge si chiama ora "Progetto Burundi - Lorraine", in memoria di Lorraine Ndagijimana, deceduta a Bujumbura il 16/7/2009.

 COS'E' IL CENTRO GIOVANI KAMENGE?

 logo-centre-jeunes-kamenge1Luogo di incontro per i giovani dei Quartieri Nord della capitale del Burundi, Bujumbura, il Centre Jeunes Kamenge (CJK) conta al mese di giugno 2006, 26.000 iscritti, ragazzi e ragazze. Si tratta di giovani di tutte le etnie di questa regione geografica, di religione, situazione sociale e posizione politica diverse.
Attraverso attività di gruppo di ogni genere (culturali, sportive, ricreative, religiose, d'insegnamento di mestieri, ecc...), i giovani imparano a vivere insieme, a lavorare insieme e a sperare insieme.

 

PERCHÉ NEI QUARTIERI NORD ?

 

5La zona nord di Bujumbura è un simbolo forte della capitale. E' composta da sei zone : Ngagara, Kamenge, Cibitoke, Kinama, Gihosha e Buterere. Essendo appunto ai sobborghi della città , questi quartieri vivono anche una problematica di " periferia ".
Durante la crisi del 1994, la zona nord è stata toccata in modo particolare dai conflitti. I quartieri sono stati devastati e si sono divisi etnicamente.
Situato geograficamente al centro delle sei zone, il CJK si propone di promuovere la riconciliazione e la pace tra i giovani e la popolazione dei Quartieri Nord.

 

GLI OBBIETTIVI DEL CJKimmagine_310

Riunire e accompagnare i giovani che manifestano la loro stanchezza di fronte alla situazione di guerra e aiutarli ad
esprimere le loro aspirazioni a favore della coabitazione;
Favorire l'apertura dei giovani ai messaggi di pace, all'ideale democratico e al mondo in genere;
Partecipare alla costruzione di una società civile forte, democratica e organizzata in Burundi.

 

LE DIVERSE ATTIVITÀ

 La gran parte delle attività del Centro è basata sull'attività di gruppo. Una volta che l'attività è decisa, il CJK organizza una iscrizione per un numero definito di partecipanti. Il corso è guidato da un animatore volontario (sono circa 40 gli animatori) e l'esperienza del giovane è arricchita dall'apporto dell'animatore e dalla presenza degli altri giovani. Le attività possono aiutare i giovani a inserirsi nel mondo del lavoro (terziario), ma sono utili anche per gli studi (sostegno scolastico). cjk_043_400
Molte attività sportive, culturali, di "società", ecumenismo, ecc... sono messe a disposizione dei giovani alfine di favorire la loro apertura e il loro benessere. A questa lista bisogna aggiungere le attività giornaliere "fisse" : biblioteca, sala giochi, documentari, film, attività sportive non programmate, eucarestia domenicale per i cattolici,  incontri di formazione e di programmazione con gli animatori. Si può poi aggiungere gli spettacoli, i concorsi, le conferenze, i seminari, i tornei sportivi che hanno luogo al CJK. Il centro si occupa di attività di tipo:
Didattiche : corsi di lingua (inglese, italiano, francese, spagnolo, tedesco, kirundi, arabo), contabilità, fisica, matematica, biologia, chimica...
Formative : informatica, dattilografia, taglio e cucito, codice della strada, gruppo dei Diritti dell'uomo, barbiere...
Sportive : tennis, ping-pong, basket, ginnastica, culturismo, calcio, calcetto, pallacanestro, badminton, corsi di arbitraggio di diverse discipline sportive, rugby...
Tempo libero : chitarra, canto, danza, arti plastiche, piano, video-forum, cinema, orchestra ritmica, gruppo "Corrispondenti", gruppo di teatro, gruppo di musica, ...
Religiose : gruppo biblico, veglie interreligiose, gruppo "Insieme", gruppo "In ascolto", preghiera di lode, gruppo di ricerca vocazionale...

 


I PROGETTI DEL CJKcjk_016_400

Progetto Alfabetizzazione Quartieri Nord (400 beneficiari adulti e giovani all'anno, 2 gruppi per Zona) ;
Ufficio Associazioni Quartieri Nord (250 associazioni membri nel 2002); questo Ufficio ha lo scopo di far incontrare queste associazioni, seguendole, dando dei micro-crediti e mettendole in contatto con i finanziatori. Segnaliamo che per l'anno 2003 l'Ufficio è finanziato anche dalla Caritas Italiana;
Progetto Animazione AIDS Quartieri Nord(sensibilizzazione per la popolazione dei Quartieri Nord, per scuole elemantari e secondarie, le associazioni, i gruppi di giovani, le communità religiose, i campi militari, in più coordinazione e formazione);
Progetto Pace e Riconciliazione Quartieri Nord (riunioni, incontri, tornei, concorsi, attività di ricostruzione, discussioni a temi con la popolazione e i rappresentanti dei QN, formazione degli animatori, professori, responsabili dei Quartieri Nord, appoggio alle scuole a livello didattico e sportivo, organizzazione di campi di lavoro e formazione per l'estate con oltre 1.500 giovani ogni estate). Segnaliamo che questo progetto e finanziato per il 2003 anche dalla Unione Europea.
 dscn0222_400

 

 

 

 

Stai visualizzando una versione "adattata" del contenuto, il tuo browser non supporta FLASH, ti consigliamo di eseguire un upgrade del tuo sistema.